Browsing Category

Cipolle

BURRO/ CANNELLA/ CARNE/ CARNI/ CAROTE/ Cipolle/ COTTURA/ FARINA TIPO 0/ gas/ GNOCCHI/ HOME MADE/ IMPASTI DI BASE/ INTOLLERANZE, ALLERGIE/ maiale/ PASSATA DI POMODORO/ pasta choux/ PENTOLA/ PIATTI UNICI/ pomodori/ prezzemolo/ PRIMI PIATTI/ ROSMARINO/ Senza categoria/ senza latte/ senza lievito/ tritata/ UOVA/ VINO BIANCO

GNOCCHI DI PASTA CHOUX AL RAGÙ

Livello di difficoltà : ☆ 

Categoria adatte ai bambini, pasta choux, prodotti dell’orto, CANNELLA, prodotti home made, prodotti biologici, rosmarino, CIPOLLE, FARINA TIPO 0, verdure fresche, HOME MADE, SALSE, CARNE, Primi, IMPASTI BASE, passata di pomodoro, CAROTE, RUSTICO, LATTICINI, VINO BIANCO, UOVA, BURRO

Tempo di preparazione 1h
Tempo di cottura Appena affiorano in superficie
Porzioni Per 2 persone
UTENSILI
terrina
Pentola
Sac’apoche
Forbici
Frusta
Cucchiaio di legno
Coltello
Tagliere
INGREDIENTI
RAGÙ
(v.ricetta)

https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2016/03/tagliatelle-alla-bella-bologna.html

200gr macinato fresco
500ml passata di pomodoro home made
2 carote
1cipolla
Pepe nero
Rosmarino
1pizzico di cannella
sale
40ml vino bianco
Prezzemolo fresco
Olio d’oliva
PASTA CHOUX
(v.ricetta )

https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2015/12/pasta-choux.html

50ml acqua
70gr farina
2uova
30gr burro
1pizzico di sale
Oggi è giovedì… Cosa portare dunque in tavola come ricco primo se non gustando un bel piatto di GNOCCHI?!
Un piatto completo poco laborioso ma sempre tanto amato
da grandi e piccoli…
Non vi restavche visitate il mio blog per saperne di più!
Buon 1dicembre e… Alla prossima golosità!

PROCEDIMENTO

Acquistato trito di carne fresca andate a preparare il ragù.
Avrete bisogno di verdure fresche,aromi,spezie e passata di pomodoro.
Procedete alla sua preparazione secondo modalità che troverete cliccando al seguente link

https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2016/03/tagliatelle-alla-bella-bologna.html

Mentre il sugo è in cottura preparate in ultra pentola la pasta choux utilizzata a realizzazione dei classici bignè ma buonissima e me ne darete conferma a creazione degli gnocchi.
Anche questa volta seguite procedimento come previsto dalla ricetta che potrete trovare cliccando sul seguente link.

https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2015/12/pasta-choux.html

Ottenuto l’impasto desiderato andate a riempire sac’apoche usa e getta e tenete da parte.
Una volta che anche il ragù sarà pronto portate su fiamma pentola d’acqua per la cottura degli gnocchi.
Salate e premendo la sac’apoche fate cadere delle palline d’impasto aiutandovi ad ultimare la forma con l’altra mano o usando una forbice di modo tale da andare a tagliare l’impasto tra un pezzo e l’altro.
Appena vengono a galla i vostri gnocchi saranno pronti quindi amalgamateli al ragù e portate in tavola decorando il piatto con aromi freschi.
Buon appetito!

ceci/ Cipolle/ COTTURA/ cozze/ gamberetti/ gas/ HOME MADE/ INTOLLERANZE, ALLERGIE/ LEGUMI/ padella/ PESCE/ PIATTI UNICI/ POMODORINI CILIEGINO/ prezzemolo/ PRIMI PIATTI/ RICETTE LIGHT/ senza burro/ Senza categoria/ SENZA GRASSI/ senza latte/ senza lievito/ senza uova/ VINO BIANCO/ vongole

SPAGHETTI ALLO SCOGLIO IN  CREMA DI CECI

Livello di difficoltà : ☆ ☆ 

Categoria vongole, gamberetti, adatte ai bambini, senza burro, PESCE, senza uova, HOME MADE, Primi, cozze

Tempo di preparazione 2h
Tempo di cottura 25min
Porzioni Per 2 persone
UTENSILI
Tegame
Frullatore ad immersione
Cucchiaio
Setaccio
Terrina
INGREDIENTI
200gr Crema di ceci(v.ricetta )

https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2016/10/crema-di-ceci-con-crostini.html

pesce misto fresco e decongelato(cozze,vongole,gamberi)
Olio extravergine di oliva
Pomodorini ciliegino dell’orto
Pepe nero
Prezzemolo fresco
?Mare,profumo di mare…?
Dopo questo motivetto ad introduzione della ricetta di oggi; portiamo in tavola un generoso piatto unico di pasta ricco dei sapori del mare amalgamati ad
una crema delicata di legumi.
Il pesce come i legumi sono ingredienti fondamentali per il nostro organismo,
entrambi dovremmo consumarli ben 3 volte a settimana.
Siete dunque pronti a lasciarvi ispirare dalla mia ricetta?!
Non ci resta che metterci all’opera per portare in tavola ancora una volta il profumo del mare.
Vi aspetto sul mio blog!
Un saluto e alla prossima ricetta!
PROCEDIMENTO
A realizzazione della mia ricetta Io ho utilizzato ingredienti freschi ma nel caso vogliate riprodurre
il piatto ricetta ma siete a corto di tempi potrete optare per l’uso di pesce surgelato o ceci precotti;
a Voi la scelta,ma non posso garantirvi la stessa qualità.
Detto questo passiamo alla realizzazione del piatto.
La sera prima ricordatevi di mettere i ceci in ammollo in acqua fredda con un pizzico di bicarbonato per diminuire i tempi di cottura,reidratarli e per eliminare impurità presenti nei legumi.
Il giorno successivo comprato vongole,cozze fresche e gamberi decongelati al banco del pesce portiamo subito a cottura i nostri legumi come spiegato nel link della ricetta

https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2016/10/crema-di-ceci-con-crostini.html

e mentre i ceci cuociono potremmo dedicarci alla pulizia dei nostri molluschi.
Ponete in una terrina le vongole con acqua e sale per almeno 2h in frigo a spurgare di sabbia e impurità.
Lavate sotto l’acqua corrente le cozze grattando con un coltello i gusci e tirando via le alghe.
Ai gamberi eliminate testa,coda,guscio e intestino incidendo ogni gambero sopra la schiena.
Volendo mantenere il gamberetto intero a figura nel piatto dovrete comunque eliminare l’intestino.
Sciacquato con acqua pulita vongole,cozze e gamberi non ci resta che cuocerli.
Ponete in padella le cozze e le vongole a fuoco medio con coperchio.
In un paio di minuti vedrete che inizieranno ad aprirsi e a rilasciare un saporito brodino.
Spegnete e sgusciate gran parte di cozze e vongole tenendone solo qualcuna con il guscio a decorazione del piatto.
Filtrate i succhi del pesce per eliminare eventuale sabbiolina o pezzetto di guscio e tenete il brodo filtrato da parte.
Fate soffriggere in padella con un cucchiaio d’olio uno spicchio d’aglio quindi aggiungete pomodorini ciliegino privati di semi(si eliminano andando ad spremerli in una terrina contenente acqua)vongole e cozze.
Sfumate con vino bianco quindi aggiungete il brodo di pesce e fate amalgamare in cottura un paio di minuti.
Poco prima di spegnere aggiungete prezzemolo tritato e gamberetti,spegnete dopo 2 min altrimenti quest’ultimi diventeranno secchi.
Portate a bollore pentola capiente per la cottura della pasta e mentre aspettate andate a ridurre in crema i ceci lasciandone un paio interi a decorazione del piatto.
Calate la pasta dopo aver salato l’acqua quindi fate cuocere stando attenti alla cottura,gli spaghetti dovranno essere belli al dente.
Scolate la pasta mantenendo un poco di acqua di cottura e amalgamatela nella terrina contenente la crema di ceci.
Impiattate decorando il piatto con cozze,vongole e gamberetti ben caldi.
Portate in tavola ultimando il piatto con un filo d’olio extra vergine di oliva e peperoncino piccante.
Buon appetito!

alloro/ CAROTE/ ceci/ Cipolle/ COTTURA/ gas/ HOME MADE/ INTOLLERANZE, ALLERGIE/ LEGUMI/ PENTOLA/ PIATTI UNICI/ PRIMI PIATTI/ RICETTE LIGHT/ ROSMARINO/ senza burro/ Senza categoria/ senza glutine/ SENZA GRASSI/ senza latte/ senza lievito/ senza olio/ senza uova/ VEGAN

CREMA DI CECI CON CROSTINI

Livello di difficoltà : ☆ 

Categoria senza grassi, adatte ai bambini, senza burro, OLIO EVO, vegan, RUSTICO, ricette per vegetariani, ricette AUTUNNO/INVERNO, senza uova, HOME MADE, ricette senza glutine

Tempo di preparazione 1notte a bagno +1h cottura
Tempo di cottura 45min 
Porzioni Per 2 persone

Ingredienti
UTENSILI
terrina
Pentola
Coltello
Schiumarola
Frullatore ad immersione kenwood
Padella
INGREDIENTI
ceci secchi
2Carote
Cuore di sedano verde

1 cipolla
Foglia di alloro
1 cucchiaino scarso di bicarbonato
Sale
Pepe
Rosmarino
Peperoncino
Acqua
Pane
Olio extravergine di oliva
Oggi andiamo a realizzare una nuova pietanza che ormai ben si sposa con la corrente stagione;porteremo in tavola una delicata crema di ceci ricca di proprietà a beneficio del nostro corpo senza grassi,ideale soprattutto per coloro che hanno un regime alimentare controllato e che alimentano il proprio organismo senza il consumo di proteine animali.

I legumi buoni,sani,nutrienti ma soprattutto economici sono alimenti preziosi tanto che la Fao (Organo delle Nazioni Unite per alimentazione e agricoltura)li ha proclamati per il 2016 con il titolo di “Anno internazionale dei legumi”.

Fonte di proteine,fibre e pochi grassi con un basso indice glicemico vengono utilizzati per zuppe,vellutate o per arricchire insalate miste.
Consigliati dai nutrizionisti il loro consumo di almeno tre volte a settimana ovviamente variando e alternando le tipologie potendo utilizzare dai legumi: freschi,essiccati,in scatola o surgelati.

I ceci da me utilizzati a realizzo della mia ricetta sono essiccati dunque prevedono l’ammollo in acqua per una notte essenziale per reidratarli e quindi ammorbidirli ma anche per eliminare residui dei trattamenti a cui sono stati sottoposti.
Vediamo quindi insieme come si preparano.
Un saluto e alla prossima ricetta!

PROCEDIMENTO

La sera precedente ponete a bagno in acqua fredda i ceci insieme a una foglia di alloro e ad un cucchiaino scarso di bicarbonato.
Il mattino seguente i vostri ceci saranno visibilmente aumentati di volume.
Scolateli dell’acqua di ammollo e sciacquateli.
Portare su fiamma una pentola d’acqua capiente.
Raggiunto il bollore aggiungete i ceci che inizieranno a schiumare andando ad eliminare l’eccesso di schiuma bianca con l’aiuto di paletta forata.
Quando i legumi non creeranno più schiuma andate ad aggiungere le verdure fresche che avrete lavato con cura e pelato della loro buccia tagliandole a tocchi:sedano,carote,cipolla.
Abbassate la fiamma a fuoco medio,posizionate il coperchio non chiuso ermeticamente e fate cuocere per 45min.
Controllate la cottura facendo prova assaggio i ceci dovranno essere morbidi ma senza disfarsi.
Aggiustate di sale e spegnete.
Ad esso potrete decidere anche di gustarli così ma per una migliore digeribilità andremo a frullarle riducendoli in una crema liscia utilizzando il frullatore ad immersione tenendo da parte qualche mestolo ceci integri per decorare il piatto.
Ottenuto una crema liscia portiamo in tavola arricchita da fragranti e croccanti crostini di pane leggermente piccanti abbrustoliti leggermente in padella o in forno conditi con sale,olio,pepe e rosmarino.
Buon appetito!

basilico fresco/ CARNE/ CARNI/ Cipolle/ COTTURA/ fette di lonza/ FORNETTO ESTENSE/ gas/ HOME MADE/ INTOLLERANZE, ALLERGIE/ maiale/ rolata/ ROSMARINO/ SECONDI PIATTI/ senza burro/ Senza categoria/ senza glutine/ senza lievito/ senza olio/ senza uova/ sottilette/ wurstel

ROLATA IN FETTE DI LONZA IN SALSA ALLA CIPOLLA COTTA IN FORNETTO ESTENSE

Livello di difficoltà : ☆ 

Categoria adatte ai bambini, senza burro, Antipasti, rosmarino, RUSTICO, senza uova, LATTICINI, HOME MADE, FORNETTO ESTENSE, ricette senza glutine, RICETTE ESTIVE, CARNE, Secondi Piatti
Tempo di preparazione 50min
Tempo di cottura 40min
Porzioni Per 4-5 persone

UTENSILI
Fornetto estense 30cm
Teglia rotonda in alluminio
Carta forno
Coltello
Tagliere
Forbici
Spago da cucina
Frullatore ad immersione kenwood
Cucchiaino
Pinze da cucina
Batticarne
INGREDIENTI
7 fette di lonza di maiale
100gr di wurstel
1 cipolla bionda dell’orto
Rosmarino
Pepe nero
4 sottilette
40ml liquore ai mirtilli
1/2 bicchiere d’acqua calda
Olio extravergine di oliva
Foglie di basilico fresco
Oggi portiamo in tavola un secondo piatto davvero molto semplice ma al tempo stesso fantasioso.
Trasformeremo delle fettine di lonza di maiale in un’unica grande rolata ripiena farcita accompagnata in ultimo da una salsa rustica davvero saporita che ha come protagonista la cipolla; cotta insieme alla carne ha assorbito tutti i succhi e i grassi naturali di quest’ultima senza aggiungere alcuni tipo di condimento animale o vegetale ottenendo così
una salsa alla cipolla saporita,corposa e profumata.
Senza burro e senza olio questo piatto è inoltre ideale per
gli amanti carnivori e gli intolleranti al glutine che potranno concederselo senza preoccupazioni.
Realizzato in 1h,velocità e modo di facile esecuzione,
cotta all’interno del magico fornetto estense,tagliata a fette, presentata con guarnizione di salsa alla cipolla,olio extravergine di oliva e foglioline di basilico fresco la rolata di lonza è servita!
Vediamo quindi insieme come si prepara…
PROCEDIMENTO
Acquistate da mio marito un eccesso di fette di carne anziché cuocerle singolarmente ho deciso di unirle trasformandole in una rolata.
Lavato le fettine di lonza le ho poi asciugate tamponandole con carta assorbente e disposte su un tagliere con un batticarne le ho battute da entrambi i lati per ridurre lo spessore e allargare la fetta.
Per realizzare la mia rolata ho creato
una prima fila di 3 fette di carne che ho disposto
in verticale,ho quindi creato la seconda fila di carne andando a capo ponendo le fatte allo stesso modo facendole combaciare tra loro in modo tale da unirle disponendo l’ultima fetta in orizzontale al centro tra le due file.
Distribuito poi sull’intera “base di carne” le sottilette e i wurstel,disponendoli in orizzontale e mantenendoli interi.
Girato la mia rolata dal lato più corto ho fatto un rotolo che ho chiuso mediante spago da cucina realizzando così la mia rolata.
Infine ho condito e massaggiato la mia rolata insaporendola con mix di aromi e spezie.
Preriscaldato su fornello medio della cucina il fornetto estense ho adagiato la mia rolata su teglia foderata con carta forno a misura bagnata e strizzata facendola rosolare da entrambi i lati per 5min con coperchio con fori aperti a una temperatura di 170°.
Sfumato la carne irrorandola con liquore ai mirtilli e acqua calda(per non fermare la cottura)ho aggiunto in teglia una grande cipolla bionda dell’orto di mio marito e ho continuato la cottura per i successivi 30min mantenendo i fori chiusi del coperchio.
Ultimato la cottura ho messo da parte la mia rolata e ho raccolto all’interno del mio contenitore per frullatore ad immersione la cipolla e quello che rimaneva del sugo di cottura della carne.
Ho frullato il tutto ottenendo una crema liscia e corposa ideale per guarnire la mia morbida rolata di carne.
Una volta fredda ho eliminato lo spago che avvolgeva la carne e tagliata al coltello in fette di medio spessore ho impiattate con un giro di salsa alla base del piatto, disposto sopra le fette di carne e ultimato con un giro d’olio extravergine di oliva e foglioline di basilico fresco.
Gustata a temperatura ambiente è stato un ottimo piatto estivo.
Se gradite consumarla calda scaldate le fette e impiattate.
Buon appetito!


Cipolle/ di birra/ FARINA INTEGRALE/ FARINA MANITOBA/ IMPASTATRICE PLANETARIA KENWOOD KMIX/ LATTE/ LIEVITI/ pietra refrattaria/ PIZZE/PANE/GRISSINI/ PRODOTTI DA FORNO/ RACCOLTA DI RICETTE/ ROSMARINO/ SEMI/ Senza categoria/ senza uova/ zucca/ ZUCCHERO

CIAMBELLA DI PANE ALLA ZUCCA

Livello di difficoltà : ☆
Categoria : adatte ai bambini, FARINA MANITOBA, semi di zucca, Antipasti, merenda, rosmarino, CIPOLLE, Salati, PRODOTTI FORNO, FARINA INTEGRALE, HOME MADE, RACCOLTA DI LIEVITATI CON LIEVITO SECCO, snack, IMPASTATRICE KENWOOD KMIX, LATTE, zucca, RUSTICO, senza uova, PANE, pietra refrattaria
Tempo di preparazione 45min
Tempo di cottura : 45min
Porzioni ottenute: 850gr

Ingredienti
150gr farina integrale
400grfarina manitoba
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 bustina di lievito di birra
100ml latte

270gr zucca cotta
vino bianco 40ml
rosmarino
pepe nero
cipolla
olio evo
1 cubetto di dado home made ( v.ricetta )
https://fantasiediilaria.wordpress.com/2014/05/14/cuore-di-dado-home-made/

latte per pennellare
semi di zucca

Istruzioni
Stessa zucca altra ricetta…
Oggi Vi propongo il Pane alla Zucca di un bellissimo colore arancio,
soffice mollica con alveolatura fitta,crosta croccante,decorato con semi di zucca,rendono ancora più bello questo ciambellone di pane appetitoso senza trascurarne la leggerezza.
Che posso farci io adoro i lievitati e avendo a mia disposizione un’intera zucca non potevo non realizzare anche un buon pane?
Potrete servirlo con formaggio e salumi o ccompagnato da piatti di carne ma non disdegna neanche le marmellate???l’importante è mangiarlo???
Che dite allora ci mettiamo subito all’opera per preparare questa bontà?!
Mani in pasta si comincia?

Per prima cosa dobbiamo andare a pulire la Nostra zucca,eliminate la scorza,semi e filamenti attaccati alla polpa che taglierete a cubetti per una cottura più veloce.
Ponete dadolata di zucca in padella dopo aver fatto dorare in olio evo una cipolla bionda,pepate aggiungete rosmarino e fate dorare.
Sfumate ora con vino bianco abbassate la fiamma aggiungete un cubetto di dado home made ( v.ricetta )
https://fantasiediilaria.wordpress.com/2014/05/14/cuore-di-dado-home-made/
e irrorate con mezzo bicchiere d’acqua calda,mettete coperchio socchiuso;fate cuocere per 30min circa o fino a quando risulterà essere bella morbida.
Spegnete e versate la zucca pronta nella terrina della Vostra planetaria inserite il K è riducete la zucca in purea.Tenete da parte fino a raffreddamento o tiepida.

All’interno della Vostra planetaria andate a sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido con un cucchiaio di zucchero,inserite gancio impastatore e aggiungete miscela di farine,purea di zucca e azionate la macchina a Vel 3 fate impastare fino ad incordatura(durante l’impasto fermate la macchina e aggiungete sale a piacere)

Ottenuto un buon impasto lasciatelo lievitare all’interno della stessa terrina per 1h30min.

Trascorso tempo di lievitazione rovesciate l’impasto su piano di lavoro infarinato effettuate come di consueto un paio di pieghe e date forma di un salsicciotto che adagerete all’interno di stampo per ciambella precedentemente oliato o se non l’avete potrete utilizzare un pirottino cuki anche questo ben oliato e disporlo al centro dell’impasto per riprodurre foro della ciambella.

Ponete l’impasto su teglia rivestita con carta forno a lievitare in forno spento con terrina d’acqua calda posta nella parte bassa dello stesso per almeno 1h.

Trascorsa anche la seconda lievitazione estraete l’impasto dal forno pennellatelo con un goccio di latte e spolverizzatelo con semi di zucca.
Preriscaldate il forno a 220° e a temperatura raggiunta poggiate il Vostro impasto ben lievitato mantenendo foglio di carta forno(ed eliminando pitottino cuki al centro)su pietra refrattaria.
Fate cuocere per 10min,abbassate la temperatura a 200°e continuate la cottura per altri 35min.

A cottura ultimata estraete il Vostro bellissimo pane dal forno e ponete a raffreddare completamente su gratella.
Ora che il pane è pronto prendete e mangiatene tutti ?
Buon appetito!

image

image

Scritto con WordPress per Android

Cipolle/ COTTURA/ CREME/ DADO/ HOME MADE/ LATTE/ PATATE/ PENTOLA/ PIATTI UNICI/ prezzemolo/ ROSMARINO/ rustico/ Senza categoria/ senza glutine/ UOVA/ zucchine

CREMA LISCIA DI PATATE CON UOVO IN CAMICIA

Livello di difficoltà : ☆
Categoria : PATATE, piatto unico, adatte ai bambini, LATTE, RUSTICO, CREME VEGETALI, PEPERONCINO, HOME MADE, UOVA, BURRO, Zucchine
Tempo di preparazione 10min
Tempo di cottura : 45min
Porzioni ottenute: Per 3 persone

UTENSILI:
tagliere
coltello
terrina
pentola
tagliaverdure
setaccio
spatola in silicone

Ingredienti
4 patate medie
2 zucchine
1 cuore di dado home made ( v.ricetta )
http://https://fantasiediilaria.wordpress.com/2014/05/14/cuore-di-dado-home-made/
rosmarino
pepe nero
cipolla essiccata ( v.ricetta )
http://https://fantasiediilaria.wordpress.com/2015/01/16/cipolla-essiccata/
peperoncino piccante essiccato
1bicchiere di latte
olio evo
uovo in camicia

Istruzioni
Ormai è finito il tempo dei piatti freddi anche il cambio delle lancette dell’orologio con il ritorno dell’ora solare ci dicono che l’inverno è ormai alle porte, le giornate si accorciano,le temperature sono in calo e dopo una giornata di lavoro soprattutto per l’ora di cena ci vuole proprio un piatto caldo che riscaldi le Nostre membra e il Nostro corpo.

Il piatto che ho realizzato l’ho pensato e ideato innanzitutto per mio marito(come del resto tutti i piatti che preparo)poiché è Lui la mia fonte d’ispirazione e a Voi lo ripropongo…se Volete una calda minestra ma che sia chic al tempo stesso allora questo è il piatto che fa al caso Vostro…
CREMA LISCIA DI PATATE CON UOVO IN CAMICIA!

Pochi,poveri e semplici ingredienti rendono il piatto molto invitante anche per i meno amanti delle minestre che troveranno tutto ciò di cui hanno bisogno per ritrovare l’energia persa durante una fredda giornata di lavoro.
Se volete sperimentare la mia ricetta non vi resta che continuare a leggere…

Pelate le patate,lavatele e tagliete a cubetti.Ponete in pentola
Eliminate i “culi” delle zucchine,tagliatele a cubetti e versate in pentola insieme alle patate.Aggiungete aromi e spezie.
Versate acqua che ricopra appena le verdure accendete fiamma al minimo e mettete il coperchio socchiuso.
Fate cuocere per 40min girando di tanto in tanto.
Le verdure si presentano ben cotte e morbide.

Togliete la pentola dal fuoco e con pestello di legno o frullatore riducete le verdure in purea.
Aggiungete il latte e fate cuocere per altri 10min.
Spegnete e passate la crema a setaccio.
Raccogliete la crema liscia all’interno di una terrina capiente.Tenete da parte.

Aprite un uovo all’interno di una piccola ciotolina,tenete da parte.
Portate a ebollizione una pentola d’acqua,salate e mediante frusta a mano girate l’acqua creando un vortice dove andrete a versare l’uovo aperto pochi minuti prima.Fate cuocere per 3 min.
Raccogliete l’uovo stando attenti a non rompere il tuorlo mediante paletta forata.
Versate la crema liscia in un piatto da minestra,ponete al centro l’uovo e decorate con olio evo a filo,prezzemolo tritato secco e pepe nero.
Portate in tavola e buon appetito!

Appena taglierete l’uovo al centro,il tuorlo si romperà e arricchirà la Vostra crema di patate.
La cottura dell’uovo è molto importante i segreti e i consigli che vi ho dato li ho appresi seguendo Masterchef USA.
Grazie Gordon!

image

ANTIPASTI/ BURRO/ Cipolle/ COTTURA/ FARINA TIPO 0/ fave/ FRITTATE/ ORIGANO/ padella/ Pasta matta/ PENTOLA/ PRODOTTI DA FORNO/ SECONDI PIATTI/ Senza categoria/ TORTE SALATE/ UOVA

RACCOLTA DI RICETTE CON LE FAVE

Categoria : Antipasti, RUSTICO, Primi, PRODOTTI FORNO, piatto unico, UOVA, Salati, HOME MADE, fave
Tempo di preparazione
Tempo di cottura :
Porzioni ottenute:

Ingredienti
FRITTATA DI FAVE
FAVE IN TORTA
FOCACCIA FAVE E PANCETTA

Istruzioni
FRITTATA DI FAVE
https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2012/06/frittata-di-fave.html

FAVE IN TORTA
https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2015/05/fave-in-torta.html

MINI CROSTATINE FAVE E PANCETTA
http:// https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2013/10/mini-crostatine-fave-e-pancetta.html

RAVIOLI DELIZIA INFINITA
http:// https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2013/10/ravioli-delizia-infinita.html

RISOTTO FAVE E PANCETTA
http:// https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2011/06/risotto-fave-e-pancetta.html

FOCACCIA FAVE E PANCETTA
http:// https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2015/06/focaccia-fave-e-pancetta.html?preview=true

I miei commenti
Aggiornerò di volta in volta con mie ricette

image

PER SAPERNE DI PIÙ:
Conosciute ai tempi dell’antica Grecia e non mancavano mai sulle tavole dei Romani. Le ha viste per lunghi periodi uno dei classici cibi dei poveri, grazie al prezzo economico, alla facilità di coltivazione e diffusione, e alle ottime proprietà salutari e nutrizionali.
Esse garantiscono l’apporto di ferro e altri minerali, e una notevole quantità di vitamine,se consumate crude, poiché la cottura spesso distrugge alcuni dei componenti. 

La fava da orto,che si trova sulle tavole a partire dal periodo primaverile, sotto forma di baccelli contengono grandi semi schiacciati, che vanno consumati dopo aver eliminato la parte esterna. La pianta può raggiungere i 140 centimetri di altezza; i baccelli hanno dimensioni che arrivano a circa 25 centimetri, e contengono in genere tra i cinque e i dieci semi. 

Le fave in cucina 

Molto versatili in cucina e nella loro conservazione, per cui posso essere fresche, essiccate, congelate.
Inoltre possono essere mangiate anche crude: un vantaggio sia dal punto di vista del sapore, sia da quello delle proprietà nutritive, poiché vitamine e minerali non vengono distrutti durante la cottura. 

Le fave fresche,iniziano ad esserci a primavera inoltrata, è sufficiente aprire il baccello, estrarre il seme ed eliminare la pellicola che lo racchiude, il cosiddetto tegumento. Le fave così consumate possono essere accompagnate da formaggi, come il noto pecorino, da salumi, in particolare pancetta o prosciutto, fungere da antipasto ma anche da specialità tipica del periodo.
Con pecorino e pancetta si possono realizzare condimenti per paste, sfoglie, finger food, e le fave possono essere presentate anche in purea. 
Cotte, invece, le fave possono arricchire zuppe e minestroni, insieme ad altre verdure e legumi, possono essere consumate come contorno a sé, e, come detto, possono dare origine a un ottimo purè. 

Proprietà salutari 

Tantissima acqua, fibre, proteine, quasi irrilevante la presenza di grassi: queste caratteristiche fanno delle fave un cibo ipocalorico e con ottimi benefici sulla salute. Il basso apporto calorico, circa 70 calorie per cento grammi di fave, ne fa un cibo adatto alle diete ipocaloriche; ovviamente si parla di fave fresche, poiché quelle essiccate hanno valori nutrizionali completamente diversi e sono molto più caloriche. 
L’acqua e le fibre aiutano sia la diuresi sia la motilità intestinale, insieme ai tanti minerali presenti. Tra questi spicca il ferro, ovviamente vegetale, che ne fa un cibo consigliato anche in casi di carenza di questo minerale. Tante le vitamine, tra cui l’acido ascorbico. Come ovvio, queste proprietà si mantengono nel cibo crudo, mentre in quello cotto molte sostanze vanno incontro a deterioramento. Una particolarità della pianta delle fave, per quanto ciò dipenda moltissimo dalla varietà, è la presenza di levodopa. 
Come detto, le fave presentano anche una controindicazione gravissima, legata a una malattia che non a caso viene detta comunemente favismo. Si tratta di una patologia correlata al deficit di un enzima, il G6PD: le persone che presentano questa caratteristica, se esposte a determinate sostanze, possono andare incontro a varie conseguenze anche gravi, come l’anemia emolitica. In realtà non tutti coloro che presentano questo deficit reagiscono necessariamente proprio alle fave; mentre tutti coloro che sono affetti da favismo presentano la carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi. 
  

Valori nutrizionali 

Un etto di fave è composto in larghissima parte da acqua, tra l’80 e l’85 per cento; le proteine rappresentano il 5 per cento del peso totale, così come le fibre e i carboidrati. I grassi sono estremamente scarsi, in genere non raggiungono lo 0,5 per cento. Cento grammi di fave fresche corrispondono a circa 70 calorie. 
Le fase fresche sono fonti di vitamine, soprattutto la C e molte del gruppo B, di vitamina A ed E, e di minerali; buona la presenza di ferro, accompagnato da potassio, fosforo, calcio, sodio, magnesio, rame, selenio. 

Fonte dell’articolo
http:// http://www.benessere.com/dietetica/arg00/proprieta_fave.htm

Scritto con WordPress per Android

ANTIPASTI/ Cipolle/ gamberetti/ HOME MADE/ INSALATA DI RISO/ MENù/ PENTOLA/ petto di pollo/ PIATTI FREDDI/ PIATTI UNICI/ pollo/ riso integrale/ Senza categoria

INSALATA DI RISO, POLLO E GAMBERETTI

ategoria : Antipasti, RICETTE ESTIVE, FRIGO, OLIO EVO, PESCE, riso integrale, CARNE, RISO, PETTO DI POLLO, gamberetti
Tempo di preparazione 30min
Tempo di cottura : 30min pollo/20min riso
Porzioni ottenute: Per 5 persone

Ingredienti
1/2 petto di pollo
200gr di gamberetti
150gr di riso integrale
1 scatoletta di mais
pepe nero
cipolla essiccata ( v.ricetta )
https://fantasiediilaria.wordpress.com/2015/01/16/cipolla-essiccata/
olio evo
2carote
1 cipolla bionda

Istruzioni
Portate su fiamma pentola d’acqua e una volta raggiunto punto di ebollizione aggiungete carote e cipolla fresca che avrete pelato, lavato e tagliato.
Fate cuocere il pollo per circa 30min.
Spegnete, togliete il pollo dal brodo e fate freddare all’interno di una terrina.
Sgusciate i gamberetti e andate a eliminare il filetto nero presente sul dorso incidendo il “corpo”con coltello dalla punta affilata.
Pulite bene sotto getto d’acqua del rubinetto.
Fate cuocere nella stessa acqua di cottura del pollo per 1min.
Scolate e mettete da parte mantenendo ancora l’acqua di cottura(nel caso fosse necessario andate ad aggiungerne ma non buttatela) perché in ultimo vi andremo a cuocere il riso che acquisterà un sapore particolare e unico.
A cottura ultimata del riso scolate, ponete sotto getto d’acqua fredda per fermarne la cottura.

All’interno di una terrina capiente andate ora a tagliare al coltello a dadini il petto di pollo, aggiungete gamberetti, riso integrale e in ultimo mais bollito e scolato.
Condite con olio evo, origano, pepe nero, cipolla essiccata ridotta in polvere e succo di limone o in alternativa dopo averlo porzionato in ogni singola ciotolina potrete decidere di condirlo con glassa all’aceto balsamico.
Il piatto é pronto…portate in tavola e buon appetito!

I miei commenti
Un piatto leggero ma con equilibrio, non vi sono grassi e condimenti aggiunti.
Elemento fondamentale è l’acqua di cottura dove sono stati cotti prima il pollo, poi i gamberetti e infine il riso donando a quest’ultimo un autentico sapore che non sa di solo semplice riso bollito.

image

Scritto con WordPress per Android

AFFETTATI/ BURRO/ Cipolle/ FARINA TIPO 0/ FORMAGGIO/ FUNGHI/ HOME MADE/ LATTE/ NOCI/ PIATTI UNICI/ PRIMI PIATTI/ PRODOTTI DA FORNO/ prosciutto cotto/ rustico/ Senza categoria/ sottilette/ UOVA

RIGATONI IN CREMA DI PISELLI E FUNGHI

Categoria : BURRO, Primi, PISELLI, noci, PRODOTTI FORNO, piatto unico, LATTE, OLIO EVO, FUNGHI, UOVA, FORMAGGIO, FARINA TIPO 0, CREME VEGETALI, AFFETTATI, prosciutto cotto, FRUTTA SECCA
Tempo di preparazione 12min
Tempo di cottura : 20min
Porzioni ottenute: 4 terrine

Ingredienti
300gr rigatoni
600 ml besciamella
300gr crema di piselli
100gr prosciutto cotto senza glutine
pepe nero
olio evo a filo
6-7 funghi champignon
3 cucchiai di noci
3 sottilette
1cucchiaio di cipolla essiccata ( v.ricetta )
peperoncino piccante essiccato qb
2uova
1cucchiaio di formaggio grattugiato

Istruzioni
Preparate la besciamella o se non avete latte e soprattutto voglia andrà bene anche quella già pronta anche se io sono contraria ad utilizzare cibi già pronti che come la besciamella servono pochi minuti e pochi ingredienti.
Detto questo tenete da parte.

Pulite bene i funghi eliminando residui di terra, lavate sotto acqua corrente e tagliate a fette. Tenete da parte.

Portate a bollore una pentola d’acqua e calate in cottura la pasta,(io ho utilizzato i rigatoni ma potrete optare per altri tipi di pasta corta, si sposano bene fusilli, penne rigate o lisce, sedanini) scolate al dente e ponete all’interno di una terrina capiente.
Allungate la crema di piselli con la besciamella e amalgamate bene il tutto insieme alla pasta, aggiungete prosciutto cotto tagliato a striscioline, uova, sottilette,cipolla essiccata,pepe nero, peperoncino, funghi tagliati in precedenza e noci tritate a mano.
Amalgamate bene il tutto e ponete all’interno di ciotoline in terracotta smaltata dai bordi alti, irrorate la pasta con la rimanente besciamella, spolverizzate con formaggio grattugiato e ultimate con olio a filo.
Fate poggiare le ciotoline su teglia da forno rettangolare per avere maggiore stabilità e ponete a cottura in forno preriscaldato a la massima temperatura per 10min, abbassate la temperatura a 200°e dopo 10min successivi, spegnete.
Estraete la teglia dal forno, lasciate riposare appena e servite così come sono.Buon appetito!

image

Scritto con WordPress per Android

ANTIPASTI/ Cipolle/ FARINA TIPO 0/ FINOCCHIETTO/ FORMAGGIO/ FUNGHI/ HOME MADE/ MARMELLATE/ mozzarella/ NOCI/ Pasta matta/ pollo/ PRODOTTI DA FORNO/ rustico/ Senza categoria/ SESAMO/ STRUDEL

STRUDEL AI FUNGHI DOLCEMENTE SALATO

Categoria : RACCOLTA STRUDEL, Antipasti, RUSTICO, STRUDEL, PRODOTTI FORNO, piatto unico, VINO BIANCO, OLIO EVO, FUNGHI, UOVA, Salati, FARINA TIPO 0, PASTA MATTA, CIPOLLE, sesamo
Tempo di preparazione 10min
Tempo di cottura : 45min
Porzioni ottenute: Per 4 persone

Ingredienti
1 base di pasta matta ( v.ricetta )
https://fantasiediilaria.wordpress.com/2015/05/04/pasta-matta/

RIPIENO :
150gr funghi champignon
100gr di affettato di pollo
70gr di marmellata di cipolle(v.ricetta )
https://fantasiediilaria.wordpress.com/2015/04/30/cipolle-caramellate/

1 cucchiaio di noci tritate
1 mozzarella
pepe nero
erba cipollina

1tuorlo d’uovo sbattuto e diluito con latte
semi di sesamo
finocchietto

Istruzioni
Preparate la Vostra pasta matta secondo ricetta.
https://fantasiediilaria.wordpress.com/2015/05/04/pasta-matta/

Trascorso il tempo di riposo della pasta stendetela al mattarello su piano di lavoro rivestito con foglio di carta forno in una sfoglia sottile a forma di rettangolo.
Pulite e tagliate a fettine i funghi.
Tagliate a fettine sottili anche la mozzarella.
Andate a distribuire sulla Vostra base di pasta in modo omogeneo la marmellata di cipolle ( v.ricetta )
https://fantasiediilaria.wordpress.com/2015/04/30/cipolle-caramellate/

Distribuite i funghi alternando con fettine di pollo e mozzarella.
Aggiungete trito di noci.
Arrotolate dal lato corto il Vostro rotolo aiutandovi con la carta forno, sigillatene i bordi laterali e pennellate con tuorlo d’uovo sbattuto e diluito con latte.
Spolverizzate con semi di sesamo e finocchietto.
Infornate a forno preriscaldato a 200° e fate cuocere per 45min.
Spegnete, sfornate, fate intiepidire e portate a tavola.

I miei commenti
Un piatto ricco di sapori in contrasto tra loro ma che si sposano perfettamente.
Rustico, invitante, profumato vi sorprenderà.
Potrete decidere di presentarlo come antipasto, secondo piatto o piatto unico accompagnato da una croccante insalata.

image

Scritto con WordPress per Android

CONSIGLIA Taste of Roma 2018 l'evento che proprio non potete perdere!

Send this to a friend