Browsing Category

ORIGANO

AFFETTATI/ basilico greco/ COTTURA/ di birra/ FARINA MANITOBA/ FORNETTO ESTENSE/ gas/ HOME MADE/ IMPASTATRICE PLANETARIA KENWOOD KMIX/ IMPASTI DI BASE/ LIEVITI/ maiale/ melassa/ mozzarella/ OLIO DI MAIS/ ORIGANO/ PASSATA DI POMODORO/ PIATTI UNICI/ PIZZE/PANE/GRISSINI/ RACCOLTA DI RICETTE/ ROSMARINO/ salame/ SALATI/ senza burro/ Senza categoria/ senza uova/ SNACK/ wurstel/ zucchine

PIZZE ALL’ITALIANA COTTE IN FORNETTO ESTENSE

Livello di difficoltà : ☆ 

Categoria adatte ai bambini, FARINA MANITOBA, Antipasti, merenda, rosmarino, Salati, ricette per vegetariani, LIEVITO DISIDRATATO PER LIEVITATI, HOME MADE, Secondi Piatti, RACCOLTA DI LIEVITATI CON LIEVITO SECCO, snack, PIZZE, IMPASTATRICE KENWOOD KMIX, senza burro, RUSTICO, senza uova, LATTICINI, FORNETTO ESTENSE
Tempo di preparazione 5min
Tempo di cottura 30min a teglia
Porzioni 3 pizze
UTENSILI
planetaria kenwood kmix
Carta forno
Teglie rotonde alluminio
Fornetto estense 30cm
Forbici
Coltello
Terrina
INGREDIENTI
Impasto per pizze:
500gr farina manitoba
1bustina di lievito di birra disidratato
1pizzico di sale
250ml acqua tiepida
70ml olio di mais
CONDIMENTO
2 mozzarelle
pepe nero
Rosmarino essiccato
Basilico essiccato
Olio extravergine d’oliva
500ml passata di pomodoro home made
1 confezione di wurstel
100gr salamino a fette
1 zucchina dell’orto
PIZZE :
1)mozzarella
Pepe nero
Rosmarino
Basilico
Olio evo
Passata di pomodoro home made
2) mozzarella
Pepe nero
Rosmarino
Basilico
Olio evo
Salame
Passata di pomodoro home made
3)mozzarella
Pepe nero
Rosmarino
Basilico
Olio evo
Passata di pomodoro home made
Zucchina a fette
1 confezione di wurstel
Non c’è week end che si rispetti senza che si consumi dell’ottima pizza e Noi italiani fieri e golosi siamo mastri nella Sua preparazione.

Non tutti però sono pratici nella Sua realizzazione,altri con questo caldo afoso mai si sognerebbero di accendere il forno,altri si accontentano di una banale e anonima pizza surgelata e infine ci sono quelli che prima vanno in pizzeria e poi tornando a casa finiscono con il lamentarsi di quanto
fosse stata cruda,semi cruda,bruciata,molle,di plastica ecc ecc…

Ebbene togliamoci ogni dubbio e problema è realizziamo la nostra amata pizza italiana ognuno in casa propria!

Da buoni italiani dovremmo essere fieri del nostro cibo,
delle nostre tradizioni e non del solo calcio italiano finendo poi col mangiare la pizza dai cinesi…
Prepariamo dunque acqua, farina e livito e diamo il via alla preparazione della nostra amata pizza!

PROCEDIMENTO
Per prima cosa vi rassicuro che la pizza verrà ottima sia che disponiate o meno di planetaria…
Versiamo in una terrina o planetaria munita di gancio impastatore il lievito di birra disidratato insieme allo zucchero o melassa andandoli a sciogliere in acqua tiepida.
Aggiungiamo farina,olio e iniziamo ad impastare a mano o per mezzo della planetaria a velocità moderata.
Verso la fine aggiungiamo il sale e continueremo ad impastare.
L’impasto che avremo ottenuto sarà morbido ma compatto.
Poniamo a lievitare l’impasto all’interno della stessa terrina per 1h.
Come vedete fino a questo punto i passaggi sono stati pochi e semplici.
Trascorso tempo di lievitazione effettuiamo un paio di pieghe al nostro impasto dividendolo in 3 parti uguali.
Foderiamo con foglio di carta forno le nostre teglie in alluminio o antiaderenti di forma rotonda e aggiungiamo meno di un cucchiaio di olio dove andremo ad allargare direttamente in teglia il nostro impasto di pizza lavorandolo al meglio con i palmi delle mani e i polpastrelli delle nostre dita.
Steso le pizze in teglia senza condirle facciamole nuovamente lievitare per 45min-1h.
Mentre le nostre pizze lievitato in teglia andiamo alla preparazione degli ingredienti che utilizzeremo a condimento delle stesse quindi tagliamo la mozzarella a dadini,wurstel a rondelle così come per le zucchine e salame.
Trascorsa anche la seconda lievitazione passiamo alla fase successiva ovvero al condimento delle nostre pizze.
La mozzarella avrà perso gran parte del latte che andremo a scolare in questo modo non verrà assorbita dalla pizza rendendola così molle e umida.
Distribuiamo quindi sulle nostre pizze dadolata di mozzarella poi ultimiamo con i restanti ingredienti così come riportati creando una pizza:
•MARGHERITA con solo pomodoro e mozzarella ideale per i bambini o gli amanti della semplicità
•SALAME con mozzarella,salamino a fette e passata di pomodoro home made per gli amanti dei sapori più decisi
•ZUCCHINE E WURSTEL condite con aggiunta di passata di pomodoro per rendere la nostra pizza ancora più buona con la genuinità delle verdure di stagione.
Preriscaldiamo il fornetto estense su fornello medio della cucina e posizioniamo su supporto triangolare la nostra prima teglia di pizza,poniamo il coperchio e facciamo cuocere a fori chiusi per 20min e aprirli per i successivi e ultimi 10min.

Le nostre pizze cuoceranno per un tempo totale di 30min a una temperatura di 195-200°che controlleremo con apposito termometro.

Al momento di servire in tavola le nostre golose pizze tagliamole a tranci e mangiamo di piacere
tifando Italia…Sempre!

ANTIPASTI/ COTTURA/ di birra/ FARINA TIPO 0/ FORMAGGIO/ HOME MADE/ IMPASTATRICE PLANETARIA KENWOOD KMIX/ INTOLLERANZE, ALLERGIE/ LIEVITI/ OLIO DI MAIS/ ORIGANO/ padella/ PASSATA DI POMODORO/ PIATTI UNICI/ PIZZE/PANE/GRISSINI/ pomodori/ PRIMI PIATTI/ RACCOLTA DI RICETTE/ SALATI/ SECONDI PIATTI/ senza burro/ Senza categoria/ senza latte/ senza uova/ SNACK/ sottilette/ zucchero di canna

PIZZA IN PADELLA

Livello di difficoltà : ☆
Categoria : Antipasti, RUSTICO, senza burro, senza uova, senza latte,adatte ai bambini, FARINA TIPO 0, HOME MADE, snack, pizza,piatto unico,vegetariani

Tempo di preparazione 1h30min
Tempo di cottura : 25min
Porzioni ottenute: Per 2 persone

UTENSILI
planetaria kenwood kmix
piano di lavoro
2 fogli di carta forno
padella 26cm
cucchiaio
bilancia pesa alimenti

INGREDIENTI
250gr di farina tipo 0
150ml acqua tiepida
1 bustina di zucchero di canna
1 cucchiaino di sale
1/2 bustina di lievito di birra
1cucchiaio di olio di mais

CONDIMENTO:
salsa di pomodoro cotta
1sottiletta
1cuccchiaio formaggio grattugiato
basilico essiccato
origano

In precedenti ricette abbiamo visto varianti metodi di realizzazione della pizza ma con cottura sempre all’interno del forno.
Oggi invece vi propongo una pizza due volte speciale perchè lieviterà e cuocerà all’interno di una normale padella ottenendo un risultato non molto lonano dalla cottura in forno;una pizza alta,soffice,morbida e croccante.

La pizza in realtà andrebbe mangiata molto sottile ma personalmente adoro la pizza bella alta che quando la mordo devo affondarne i denti in un impasto super soffice e che la fetta non debba essere molle da perderne la forma…Insomma adoro la pizza al taglio!

Per riprodurre la ricetta in questione dovrete munirvi di fogli di carta forno indispensabili per la cottura della pizza all’interno della padella che si presenterà ben cotta solo girandola e facendola cuocere da entrambi i lati.

Pensate a questa pizza come se fosse una frittata;quando cuocete la frittata in padella affinchè sia ben cotta da entrambi i lati prendete un piatto e la capovolgete rimettendola in padella dall’altro lato,diversamente otterrete una frittata stracotta se non bruciata alla base e sopra cruda o semi cotta;non fatevi quindi ingannare da altre ricette che prevedono la cottura solo da un lato.
Inoltre la passata di pomodoro con la quale condirete la pizza dovrete preventivamente cuocerla in una pentola a parte come per fare il sugo per condire la pasta,se utilizzerete la salsa cruda tenderà a bagnare il Vostro impasto essendo acquosa;ricordate che state realizzando una pizza in padella e non al forno quindi ci sono trucchi e accorgimenti che dovrete necessariamente utilizzare per ottenere una pizza degna del nome che porta.
Vediamo quindi seguendo i miei consigli come è facile da realizzare…

PROCEDIMENTO
Sciogliete all’interno di terrina o planetaria munita di gancio impastatore il lievito di birra e lo zucchero nell’acqua tiepida.
Aggiungete farina,olio e in ultimo il sale.
Fate impastare a velocità media sino ad ottenere un impasto liscio,morbido e non colloso.

Tagliate un foglio di carta forno oliatelo e foderate la Vostra padella.

Andate ora a stendere all’interno della padella foderata con cara forno il Vostro impasto con i palmi delle mani e i polpastrelli delle Vostre dita allo stesso modo di quando stendete la pizza in teglia.
Ponete il coperchio a misura della padella e riponete in forno spento a lievitare con lucina accesa e terrina d’acqua calda.
Fate lievitare per 1h.

Mentre l’impasto lievita ponete a cottura la Vostra passata di pomodoro all’interno di un tegame con un cucchiaio d’olio,uno spicchio d’aglio e una cipolla,salate,pepate e portate in cottura fino a quando otterrete una salsa bella corposa.

Io utilizzando la mia conseva di pomodoro che realizzo ogni estate con i pomodori dell’orto di mio marito e invasandola nei barattoli già pronta all’uso essendo una salsa cotta ho potuto omettere questo passaggio ma Voi dovrete necessariamente farlo se andrete ad utilizzare una salsa cruda.

Ora che la passata di pomodoro è pronta e la Vostra pizza ha lievitato è il momento di condirla!

Disponete salsa al cucchiaio quanto basta per guarnirla ma non esagerate,aggiungete basilico essiccato,origano e portate a cottura su fornello grande a fuoco basso con coperchio,fate cuocere per 6-8 min.

È il momento di girarla!

Togliete il coperchio,prendete i bordi della carta forno che fuoriescono dalla padella e poggiatela su un piatto,prendete un secondo foglio di carta forno e fatelo aderire sulla parte di pizza condita col sugo,poggiate sopra un piatto e…mano sinistra sotto il piatto che contiene la parte della pizza già cotta,mano destra sul piatto che poggia sul lato della pizza condita quindi…girate!

Poggiate il lato della pizza condita mantenendo foglio di carta forno all’interno della padella,ponete il coperchio e fate cuocere a fuoco basso per 12min.
Potrete abbassare ancora di più la fiamma andando quasi a chiudere la manopola del gas che avete in cucina in questo modo andrete a regolare manualmente la potenza della fiamma non rischiando di bruciare la pizza.

Trascorso tempo di cottura come fatto in precedenza girate nuovamente la pizza,aggiungete sottiletta e formaggio grattugiato,ponete il coperchio e fate continuare la cottura per il tempo tale da sciogliere la sottiletta.
Spegnete,poggiate su di un tagliaere facendola intiepidire appena,tagliate a tranci con la forbice,eliminate la carta forno,portate in tavola e… Buon appetito!

image

image

Scritto con WordPress per Android

ANTIPASTI/ AROMI/ HOME MADE/ INTOLLERANZE, ALLERGIE/ ORIGANO/ PIATTI UNICI/ pomodori/ PRODOTTI DA FORNO/ ROSMARINO/ rustico/ Senza categoria/ senza uova/ sottilette/ VERDURE

POMODORI RIPIENI DI RISO

Categoria : Antipasti, RUSTICO, senza uova, POMODORI RICETTE ESTIVE, PRODOTTI FORNO, piatto unico, Secondi Piatti, OLIO EVO, adatte ai bambini, Salati, HOME MADE, rosmarino
Tempo di preparazione 20min
Tempo di cottura : 25-30min
Porzioni ottenute: Per 4 persone

Ingredienti
6-7 Pomodori Cuore di bue secondo grandezza
pangrattato qb
pepe nero
peperoncino
origano
rosmarino
olio evo
riso che non scuoce 1 bicchiere
4 sottilette
prezzemolo

Istruzioni
Ormai dai miei numerosi post sapete già che mio marito ha un pezzo di terra che coltiva al di fuori dell’orario di lavoro…è il suo hobby,la sua passione ma è anche la Nostra fonte più preziosa perché ci rende liberi di mangiare ciò che con tanto amore lui coltiva mantenendoci in salute.

Quando mangio frutta ma soprattutto verdura che sia cruda o cotta so davvero cosa sto mangiando…
A tavola io servo solo qualità e genuinità e per questo mi ritengo molto fortunata; ma il maritino si dimentica che siamo solamente noi due soli in casa e lui coltiva,coltiva e la terra gli regala tanta,tanta roba Buona e a me dispiace buttarla e così tutte le Volte mi devo reinventare e cucinare roba che sfamerebbe una famiglia almeno di 4 persone.

Ieri ad esempio mi ha portato una busta di pomodori CUORE DI BUE appena raccolti ma altrettanti ne avevo già in frigo e così ho pensato che l’unico modo per consumarli oltre a farli solitamente in insalata fosse quello di farli ripieni.
È così ho fatto!

I CUORE DI BUE sono dei pomodori dalla forma molto grande con una pelle molto sottile, poveri di semi al loro interno e con una polpa ricca e molto morbida quindi sono perfetti per questa ricetta…
Volete sapere come li ho fatti?!Continuate a leggere….

Prendete i pomodori Cuore di bue, lavateli accuratamente sotto l’acqua e eliminate la calotta superiore al coltello.
Prendete ora un cucchiaino e con molta delicatezza andate a scavare e togliere la polpa al loro interno ma ATTENZIONE non dovete buttarla ma raccoglierla all’interno di una capiente terrina.
Riducete successivamente al coltello la dimensione della polpa dei pomodori.
Man mano che scavate i pomodori poneteli su teglia da forno rettangolare rivestita con carta forno.
Ponete ora su fiamma una pentola d’acqua che servirà per la cottura del riso.
A bollore raggiunto versate in cottura il riso preferendo la qualità che non scuoce e cuocendolo qualche minuto in meno rispetto ai tempi previsti.
Scolate e ponete all’interno della terrina contenente la polpa di pomodoro.
Ora aggiungete aromi e spezie in quantità secondo esigenze, sottilette o altro formaggio filante e pangrattato tanto quanto basta per compattare l’impasto in quanto come vedete dagli ingredienti non vi sono uova che fanno da “collante”.

Quando l’impasto non sarà più eccessivamente liquido con un cucchiaio andate a riempire i Vostri pomodori che in precedenza avevate scavato.
Esaurito gli ingredienti preriscaldate il forno alla massima temperatura spolverizzate la superficie dei pomodori con pangrattato e rosmarino ultimate con un giro d’olio.
Infornate e fate cuocere per 25 – 30min.
Sfornate, fate intiepidire e portate in tavola.
Buon appetito!

I miei commenti
Questo piatto ben si presta come piatto unico o antipasto.
Risulta essere molto più buono il giorno dopo è si può consumare anche a temperatura ambiente.

image

Scritto con WordPress per Android

AROMI/ baguette/ di birra/ FARINA INTEGRALE/ FARINA MANITOBA/ FINOCCHIETTO/ FRUTTA/ HOME MADE/ LIEVITI/ ORIGANO/ pesche/ PIZZE/PANE/GRISSINI/ PRODOTTI DA FORNO/ ramassin/ ROSMARINO/ Senza categoria

BAGUETTE INTEGRALI AROMI E FRUTTA FRESCA

Categoria : Antipasti, PRODOTTI FORNO, colazione, PANE, MIELE, adatte ai bambini, Salati, merenda, snack, FARINA TIPO 0, HOME MADE, finocchietto, RACCOLTA DI LIEVITATI CON LIEVITO SECCO,pesche, ramassin
Tempo di preparazione 15min
Tempo di cottura : 45min
Porzioni ottenute: 900gr di baguette

Ingredienti
250 gr di farina integrale
300gr di farina di manitoba
340 ml di acqua tiepida
1 bustina di lievito di birra
1 cucchiaino di miele di castagno
origano
rosmarino
semi di finocchio

Per il ripieno:
20 ramassin denocciolate
1 pesca

Istruzioni
Oggi vi propongo le Baguette ma non le tradizionali queste sono davvero speciali poiché sono:

VELOCI
INTEGRALI
PROFUMATE
RIPIENE ALLA FRUTTA

Lo so con questo caldo accendere il forno vi sembra di entrare nel girone dell’inferno di Dante ma i “temerari”come me non si fermeranno davanti al caldo???
Forza quindi “armiamoci”e accendiamo i fuochi!!???

In una terrina capiente disponete la farina a fontana e gli aromi.
In un’altra terrina pulita andate ad aggiungere acqua, miele e lievito; amalgamate e aggiungete al centro della fontana iniziando a lavorare energicamente l’impasto.
Successivamente trasferitevi su piano di lavoro infarinato; l’impasto risulterà appiccicoso,sbattetelo molte volte affinchè si incordi.
A questo punto ponete l’impasto in forno con luce accesa e con terrina contenente acqua calda posta nella parte bassa del forno a lievitare per almeno 1h30min.

Trascorso il tempo di lievitazione dividete l’impasto in 3 parti, noterete come la maglia del glutine si è sviluppata,l’impasto risulterà leggermente appiccicoso, quindi aiutatevi con un pò di farina.

Stendete a mano ogni pezzo di pasta dandogli forma rettangolare rivombaciando i lembi più corti al centro, ruotate l’impasto di 90°e procedete come prima, stendete nuovamente l’impasto a rettangolo e disponete nel mezzo pezzetti di pesca che in precedenza avrete lavato, sbucciato e tagliato a dadini.
Combaciare nel mezzo i lembi più lunghi, ruotate l’impasto dando forma di un salsicciotto e ponete a lievitare su teglia rettangolare forata alla base rivestita con carta forno.
Procedete allo stesso modo con i restanti pezzi di pasta da pane.

1 baguette ripiena con le pesche
2 baguette ripiena con le ramassin
3 baguette ripiena con pesche e ramassin

Ad esaurimento degli ingredienti e formato le baguette mettetele a lievitare ancora per circa 40 minuti come fatto in precedenza.

Trascorsa anche la seconda lievitazione, preriscaldate il forno alla massima temperatura mantenendo nella parte bassa del forno la terrina contenente acqua, giunto a temperatura incidete le baguette effettuando tagli trasversali.
Infornate e fate cuocere per 30 minuti, eliminate ora la terrina contenente acqua, abbassate la temperatura del forno a 200 ° e continuate la cottura per altri 15min.
Spegnete, sfornate dalla teglia e avvolgete le Vostre baguette in un canovaccio pulito grande qb a contenerle.
Una volta fredde consumate a piacere.

I miei commenti
Ad ogni fetta di pane assaporarete la dolcezza infinita della frutta di stagione.
Un pane che ben si presta a colazione e a merenda.
Provatelo!

 

wpid-img_20150722_000735.png

 

ANTIPASTI/ HOME MADE/ melanzane/ ORIGANO/ PIATTI UNICI/ PRIMI PIATTI/ PRODOTTI DA FORNO/ ROSMARINO/ rustico/ SECONDI PIATTI/ Senza categoria/ sottilette

PIZZETTE DI MELANZANA

Categoria : Antipasti, melanzane,RUSTICO, RICETTE ESTIVE, PRODOTTI FORNO, piatto unico, OLIO EVO, adatte ai bambini, Salati, olio di mais, HOME MADE
Tempo di preparazione 15min
Tempo di cottura : 25 min a infornata
Porzioni ottenute: Per 4 persone

Ingredienti
2 melanzane tonde
3 pomodori grandi
3 cucchiai di formaggio grattugiato
olio di mais qb
pepe nero
basilico fresco
origano
peperoncino a piacere
4 sottilette

Istruzioni
Finalmente all’orto sono nate le melanzane e che melanzane…Mio marito ha piantato sia le tonde che le lunghe e oggi a casa mi ha portato una melanzana tonda che è grande quanto un cocomero ed è perfetta per realizzare la ricetta che ora vado a proporvi.
Nonostante la sua smisurata grandezza al suo interno era priva di semi e morbidissima e mio marito incerto stava quasi per buttarla perché credeva fosse dura e colma di semi.
Detto ciò io adoro le melanzane ma non mi piace friggerle perché assorbono troppo olio e restano pesanti da digerire,con questo caldo non uso la piastra perché sarei morta lì davanti con le fette grosse di questa melanzana e starei ancora lì ad arrostire…unica soluzione è utilizzare il forno.
Andiamo quindi a realizzare la ricetta:

Preparate innanzitutto il condimento in modo tale che ben si insaporirà di aromi e spezie.
Lavate dei bei pomodori maturi e tagliateli a tocchetti.
Poneteli all’interno di una terrina e conditeli con olio, pepe nero, peperoncino,origano e basilico; tenete da parte.

Prendete ora due melanzane di media grandezza formato tonde (io la melanzana gigante) tagliatene i culi e lavate sotto l’acqua corrente.
Eliminate al coltello gran parte della buccia delle melanzane come per realizzare una croce ponete su di un tagliere e tagliate a fette di medio spessore.
Disponete le fette di melanzane su teglie rettangolari foderate con carta forno.
Distribuite su di esse due giri d’olio e mediante pennello in silicone distribuite sulla superficie di ognuna.
Andate quindi ora a suddividere il condimento sopra ogni fetta preceduto da pezzetti di sottilette o mozzarella per pizza.
Distribuite sopra una spolverizzata di formaggio grattugiato e ultimate con olio a filo.
Infornate a forno preriscaldato a 200°e fate cuocere per 20-25 min.
Controllatene la cottura, spegnete il forno, estraete le teglie e fate intiepidire in modo tale da dare il giusto riposo al piatto che risulterà migliore.
Portate in tavola e buon appetito!

I miei commenti
Avete realizzato un piatto facile, goloso che non vi ha rubato troppo tempo ed evitato inutili sprechi di olio per la frittura e non vi siete sciolte davanti alla piastra arroventata.
Semplice, goloso da presentare anche ai bambini più difficili che non hanno un buon rapporto con le verdure.

image

image

Scritto con WordPress per Android

ANTIPASTI/ di birra/ FARINA TIPO 0/ fave/ FOCACCE/ HOME MADE/ IMPASTI DI BASE/ LIEVITI/ MACCHINA DEL PANE/ ORIGANO/ PIATTI UNICI/ PIZZE/PANE/GRISSINI/ PRIMI PIATTI/ PRODOTTI DA FORNO/ RACCOLTA DI RICETTE CON LA MDP/ ROSMARINO/ rustico/ SECONDI PIATTI/ Senza categoria/ sottilette

FOCACCIA FAVE E PANCETTA CON LA MDP

Livello di difficoltà :☆
Categoria : Antipasti, RUSTICO, Primi, PRODOTTI FORNO, piatto unico, Secondi Piatti, PIZZE, OLIO EVO, Salati, Dado, snack, FOCACCIA, FARINA TIPO 0, ESSICAZIONE, DISIDRATAZIONE, IMPASTI VELOCI, fave, pancetta, Mdp, RACCOLTA DI RICETTE CON LA MDP, ZUCCHERO DI CANNA, HOME MADE, CIPOLLE, ZUCCHERO SEMOLATO, RACCOLTA DI LIEVITATI CON LIEVITO SECCO
Tempo di preparazione 16min
Tempo di cottura : 1h
Porzioni ottenute: 2 focacce a ciabatta

Ingredienti
200gr di farina tipo 0
300ml acqua tiepida
1 bustina di lievito di birra
2 bustine di zucchero di canna
3 cucchiai d’olio

CONDIMENTO:
250gr fave fresche
100gr di pancetta
peperoncino
pepe nero
olio evo
origano
rosmarino
prezzemolo
cipolla essiccata
2 sottilette

Istruzioni
Il caldo si fa sentire sempre più ed aumenta la voglia di non accendere il forno ma non posso proprio pensare di rinunciare alla golosa focaccia casereccia fatta con le verdure dell’orto soprattutto se si parla di fave, tenere, buonissime fave fresche…quindi perché non unire i due piatti e dare vita a una goduriosa focaccia con le fave?!
…E benedica l’inventore della mdp ed è una vera fortuna averla in casa così da non dover rinunciare alla tanto cara amata pizza…
E voi l’avete?!Avete già pensato di acquistarla ma siete ancora indecisi?!

Credetemi quando vi dico che è davvero utile soprattutto perché occupa poco spazio e poi impasta, lievita e cucina e von la mdp zero glu do forma a pagnotte, ciabatte e panini.
Siete pronti per il nuovo acquisto?!Non potrete più farne a meno…

Ma passiamo alla mia ricetta…

Versate all’interno del Vostro contenitore PAGNOTTA l’acqua a temperatura ambiente dove andrete a sciogliervi il lievito di birra insieme allo zucchero.
Aggiungete farina e olio e procedete selezionando il programma 2, il livello di doratura MEDIA ed il tipo di contenitore;CIABATTA, dopodiché premete il tasto START.
La macchina inizierà ad impastare per 16 minuti,successivamente darà via alla lievitazione.
Al segnale della macchina (10 BIP) andate a trasferire a cucchiaiate l’impasto(in quanto molto molle) all’interno dei due contenitori CIABATTA, precedentemente foderati con carta forno.
Condite con sottilette, mozzarella o galbanino,fave fresche precedentemente cotte e private a freddo della loro pellicina e pancetta a pezzetti.
Condite con spezie e aromi ultimando con olio a filo.
Appoggiare gli accessori nell’apposito supporto,inserite nella macchina e premete il tasto MENU.
Alla fne del programma, estraete le focacce dai contenitori entro pochi minuti e adagiatele su griglia per farle intiepidire.
Tagliate a tranci e portate in tavola.
Buon appetito!

I miei commenti
Nel caso non disponiate della macchina del pane cuocete in forno preriscaldato alla temperatura massima per 25min.

image

Scritto con WordPress per Android

ANTIPASTI/ BURRO/ Cipolle/ COTTURA/ FARINA TIPO 0/ fave/ FRITTATE/ ORIGANO/ padella/ Pasta matta/ PENTOLA/ PRODOTTI DA FORNO/ SECONDI PIATTI/ Senza categoria/ TORTE SALATE/ UOVA

RACCOLTA DI RICETTE CON LE FAVE

Categoria : Antipasti, RUSTICO, Primi, PRODOTTI FORNO, piatto unico, UOVA, Salati, HOME MADE, fave
Tempo di preparazione
Tempo di cottura :
Porzioni ottenute:

Ingredienti
FRITTATA DI FAVE
FAVE IN TORTA
FOCACCIA FAVE E PANCETTA

Istruzioni
FRITTATA DI FAVE
https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2012/06/frittata-di-fave.html

FAVE IN TORTA
https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2015/05/fave-in-torta.html

MINI CROSTATINE FAVE E PANCETTA
http:// https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2013/10/mini-crostatine-fave-e-pancetta.html

RAVIOLI DELIZIA INFINITA
http:// https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2013/10/ravioli-delizia-infinita.html

RISOTTO FAVE E PANCETTA
http:// https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2011/06/risotto-fave-e-pancetta.html

FOCACCIA FAVE E PANCETTA
http:// https://www.fantasiediilaria.ifood.it/2015/06/focaccia-fave-e-pancetta.html?preview=true

I miei commenti
Aggiornerò di volta in volta con mie ricette

image

PER SAPERNE DI PIÙ:
Conosciute ai tempi dell’antica Grecia e non mancavano mai sulle tavole dei Romani. Le ha viste per lunghi periodi uno dei classici cibi dei poveri, grazie al prezzo economico, alla facilità di coltivazione e diffusione, e alle ottime proprietà salutari e nutrizionali.
Esse garantiscono l’apporto di ferro e altri minerali, e una notevole quantità di vitamine,se consumate crude, poiché la cottura spesso distrugge alcuni dei componenti. 

La fava da orto,che si trova sulle tavole a partire dal periodo primaverile, sotto forma di baccelli contengono grandi semi schiacciati, che vanno consumati dopo aver eliminato la parte esterna. La pianta può raggiungere i 140 centimetri di altezza; i baccelli hanno dimensioni che arrivano a circa 25 centimetri, e contengono in genere tra i cinque e i dieci semi. 

Le fave in cucina 

Molto versatili in cucina e nella loro conservazione, per cui posso essere fresche, essiccate, congelate.
Inoltre possono essere mangiate anche crude: un vantaggio sia dal punto di vista del sapore, sia da quello delle proprietà nutritive, poiché vitamine e minerali non vengono distrutti durante la cottura. 

Le fave fresche,iniziano ad esserci a primavera inoltrata, è sufficiente aprire il baccello, estrarre il seme ed eliminare la pellicola che lo racchiude, il cosiddetto tegumento. Le fave così consumate possono essere accompagnate da formaggi, come il noto pecorino, da salumi, in particolare pancetta o prosciutto, fungere da antipasto ma anche da specialità tipica del periodo.
Con pecorino e pancetta si possono realizzare condimenti per paste, sfoglie, finger food, e le fave possono essere presentate anche in purea. 
Cotte, invece, le fave possono arricchire zuppe e minestroni, insieme ad altre verdure e legumi, possono essere consumate come contorno a sé, e, come detto, possono dare origine a un ottimo purè. 

Proprietà salutari 

Tantissima acqua, fibre, proteine, quasi irrilevante la presenza di grassi: queste caratteristiche fanno delle fave un cibo ipocalorico e con ottimi benefici sulla salute. Il basso apporto calorico, circa 70 calorie per cento grammi di fave, ne fa un cibo adatto alle diete ipocaloriche; ovviamente si parla di fave fresche, poiché quelle essiccate hanno valori nutrizionali completamente diversi e sono molto più caloriche. 
L’acqua e le fibre aiutano sia la diuresi sia la motilità intestinale, insieme ai tanti minerali presenti. Tra questi spicca il ferro, ovviamente vegetale, che ne fa un cibo consigliato anche in casi di carenza di questo minerale. Tante le vitamine, tra cui l’acido ascorbico. Come ovvio, queste proprietà si mantengono nel cibo crudo, mentre in quello cotto molte sostanze vanno incontro a deterioramento. Una particolarità della pianta delle fave, per quanto ciò dipenda moltissimo dalla varietà, è la presenza di levodopa. 
Come detto, le fave presentano anche una controindicazione gravissima, legata a una malattia che non a caso viene detta comunemente favismo. Si tratta di una patologia correlata al deficit di un enzima, il G6PD: le persone che presentano questa caratteristica, se esposte a determinate sostanze, possono andare incontro a varie conseguenze anche gravi, come l’anemia emolitica. In realtà non tutti coloro che presentano questo deficit reagiscono necessariamente proprio alle fave; mentre tutti coloro che sono affetti da favismo presentano la carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi. 
  

Valori nutrizionali 

Un etto di fave è composto in larghissima parte da acqua, tra l’80 e l’85 per cento; le proteine rappresentano il 5 per cento del peso totale, così come le fibre e i carboidrati. I grassi sono estremamente scarsi, in genere non raggiungono lo 0,5 per cento. Cento grammi di fave fresche corrispondono a circa 70 calorie. 
Le fase fresche sono fonti di vitamine, soprattutto la C e molte del gruppo B, di vitamina A ed E, e di minerali; buona la presenza di ferro, accompagnato da potassio, fosforo, calcio, sodio, magnesio, rame, selenio. 

Fonte dell’articolo
http:// http://www.benessere.com/dietetica/arg00/proprieta_fave.htm

Scritto con WordPress per Android

ANTIPASTI/ BURRO/ FARINA TIPO 0/ fave/ HOME MADE/ ORIGANO/ Pasta matta/ PRODOTTI DA FORNO/ SECONDI PIATTI/ Senza categoria/ TORTE SALATE/ UOVA

FAVE IN TORTA

Categoria : Antipasti, RUSTICO, PRODOTTI FORNO, piatto unico, Secondi Piatti, VINO BIANCO, OLIO EVO, UOVA, Salati, FARINA TIPO 0, HOME MADE, PASTA MATTA, TORTE SALATE, CIPOLLE, fave, pancetta
Tempo di preparazione 50min
Tempo di cottura : 40min
Porzioni ottenute: per 2-3 persone

Ingredienti
PASTA MATTA:
150gr farina tipo 0
75ml acqua
3cucchiai di olio
1cucchiaio di vino bianco
1 cucchiaino scarso di sale
(vedi ricetta )
https://fantasiediilaria.wordpress.com/2015/05/04/pasta-matta/

COTTURA FAVE:
acqua
1cucchiaino di bicarbonato
cucchiaio di sale

RIPIENO:
200gr di fave fresche
100gr pancetta
1 uovo
pepe nero
peperoncino
origano
olio evo a filo

1tuorlo d’uovo sbattuto e diluito con acqua

Istruzioni
Preparate la Vostra pasta matta secondo ricetta è ponete in frigo a riposare per circa 30min.

È il momento di dedicarsi alla pulizia delle fave, certo non molto piacevole e sbrigativo ma il sapore che è racchiuso in loro vi ripagheranno da tanta fatica che ve ne dimenticherete.

Sgusciate quindi le fave all’interno di una terrina, successivamente lavatele accuratamente e portate a ebollizione una pentola d’acqua aggiungendo sale e bicarbonato.Versate le fave e dopo 10min di cottura, scolatele.
Nel caso non fossero molto tenere andate a sbucciarle privandole della pelle, saranno anche più facili da digerire.

Stendete al mattarello l’impasto creando due dischi di pasta.
Ponete il primo disco a base della teglia foderata con carta forno, versate quindi le fave che avete condito e amalgamato bene in precedenza all’interno di una terrina con olio, pepe nero, peperoncino,origano,pancetta e uovo.
Coprite con il secondo disco di pasta che io dopo aver steso in una sfoglia sottile a mattarello su foglio di carta forno ho intagliato utilizzando una formina che ritraeva un trifoglio ma andrà bene ugualmente porre il secondo disco sul ripieno ed effettuare degli intagli al coltello o dei fori mediante i rebbi di una forchetta.
Pennellate in ultimo la superficie con tuorlo d’uovo sbattuto e diluito con acqua e ponete in forno preriscaldato a cottura a 200°per 10min e 180° per 30min.
Sfornate a doratura e cottura ultimata, fate intiepidire appena e portate in tavola.
Non mi resta che augurarvi Buon appetito!
Irresistibilmente buono, rustico, genuino, appetitoso, invitante….
Che dite si capisce che adoro le fave?!
E a Voi piacciono?!
Provate a realizzare questa ricetta e poi rispondetemi;)

image

Scritto con WordPress per Android

ANTIPASTI/ BURRO/ CEREALI/ MENù/ ORIGANO/ PENTOLA/ PIATTI FREDDI/ riso integrale/ salmone affumicato/ Senza categoria

FAGOTTINI DI SALMONE AL RISO PROFUMATO

Categoria : BURRO, Antipasti, RICETTE ESTIVE, SPEZIE, OLIO EVO, Salati, PESCE, salmone affumicato, riso integrale
Tempo di preparazione 10min
Tempo di cottura : 20min
Porzioni ottenute: 5 fagottini

Ingredienti
100gr riso integrale
225gr di salmone affumicato
pepe nero
origano
25gr burro
1cucchiaio olio evo
succo di limone

Istruzioni
Avete comprato il salmone affumicato e ora non sapete come utilizzarlo per creare un antipasto che non risulti banale e pesante?!
…Eccomi qui a stupirvi nuovamente!
Vi aiuterò a realizzare un antipasto leggero, chic e velocissimo.
Scoprite la ricetta al dettaglio!

Ponete in pentola l’acqua e una volta raggiunto punto di ebollizione andrete a versare il riso integrale e farete cuocere per 20min.
Il riso integrale ha bisogno di una lunga cottura ma ad ogni modo scolatelo al dente, versate in terrina e andate ad amalgamarlo con il burro.
Ponete in frigo per almeno mezz’ora.
Tirate fuori frigo il Vostro risotto e profumatelo con aggiunta di aromi e spezie.
Andate ora realizzare i Vostri fagottini utilizzando come base d’appoggio un tagliere dove andrete ad adagiare mediante uso di pinza per pesce le fettine di salmone.
Per realizzare ogni fagottino vi serviranno 2 fettine di salmone quindi ponete al centro un cucchiaio di riso e combaciando i lembi di salmone create un fagottino che andrete a chiudere utilizzando uno stuzzicadente.
Ponete su piatto decorando con insalata croccante, olio evo a filo e succo di limone.
Servite in tavola e buon appetito!

image

Scritto con WordPress per Android

ANTIPASTI/ di birra/ FARINA TIPO 0/ FOCACCE/ HOME MADE/ IMPASTI SENZA IMPASTO/ IMPASTI VELOCI/ LIEVITI/ ORIGANO/ PRODOTTI DA FORNO/ ROSMARINO/ rustico/ Senza categoria

FOCACCIA IN TEGLIA

Categoria : Antipasti, RUSTICO, IMPASTI BASE, PRODOTTI FORNO, OLIO EVO, Salati, ZUCCHERO DI CANNA, FOCACCIA, FARINA TIPO 0, LIEVITATI SENZA IMPASTO, HOME MADE, IMPASTI VELOCI, RACCOLTA DI LIEVITATI CON LIEVITO SECCO, rosmarino
Tempo di preparazione 10min
Tempo di cottura : 20min
Porzioni ottenute: focaccia per 2-3 persone

Ingredienti
1bustina di lievito di birra
200ml di acqua tiepida
2 bustine di zucchero di canna
300g di farina (tipo 0)

olio per lavorare la pizza
2cucchiai di formaggio grattugiato
pepe nero qb
rosmarino qb
erba cipollina

Istruzioni
Avete amici a casa e vorreste preparare una focaccia buona ma al tempo stesso che non vi faccia perdere troppo tempo?!Non pensate di ordinarla o di utilizzare impasti per focacce già pronte…la farete voi stesse e non sporcherete nulla se non una terrina e una spatola.
Forza;venite con me in cucina e mettiamoci all’opera, in 2h30 andremo a realizzare una focaccia morbidissima e golosa!

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida insieme allo zucchero all’interno di una terrina e mescolate.
Aggiungete la farina poco alla volta e mescolate fino ad ottenere una pastella omogenea ma molliccia.
Foderate con carta forno una teglia per la cottura della focaccia e irrorate con circa un cucchiaio d’olio,versate l’impasto e ponete a lievitare per 1h30min all’interno del forno spento con luce accesa e terrina d’acqua calda posta nella parte bassa del forno.

Trascorso il tempo di lievitazione tirate fuori forno la teglia e aggiungete olio sopra la focaccia;andate a lavorare leggermente la superficie della focaccia con i polpastrelli delle dita in modo che l’olio penetri all’interno dell’impasto senza però rompere le bolle create durante la lievitazione.
Condite con l’aggiunta di pepe nero, origano, rosmarino, erba cipollina e formaggio grattugiato;fate lievitare nuovamente per circa mezz’ora.

Preriscaldate il forno alla massima temperatura,cospargete con sale grosso a piacere la focaccia e infornatela togliendo la terrina contenente acqua calda ponendola nella parte bassa del forno per almeno 15 minuti;successivamente spostate la teglia nella parte alta del forno per i restanti 5min.
A cottura ultimata andate ad estrarre la teglia dal forno,fate intiepidire la focaccia su gratella,tagliate, portate in tavola e gustate!

image

Scritto con WordPress per Android

CONSIGLIA Taste of Roma 2018 l'evento che proprio non potete perdere!

Send this to a friend