BEVANDE/ estratti di succo/ ESTRATTORE DI SUCCO/ HOME MADE/ RICETTE LIGHT/ Senza categoria/ senza glutine/ senza latte/ senza lievito/ senza olio/ senza uova/ SNACK/ SUCCHI DI FRUTTA/ VEGAN

ESTRATTO DI ALBICOCCHE

Livello di difficoltà : ☆
Categoria adatte ai bambini, Antipasti, merenda, ESTRATTORE DI SUCCO, ricette per vegetariani, colazione, HOME MADE, ricette senza glutine, RICETTE ESTIVE, Albicocche, snack
Tempo di preparazione 5min
Tempo di cottura
Porzioni 1bicchiere

Ingredienti
5 albicocche

I principi nutritivi di queste sferette dolci e vellutate sono betacarotene e licopene,sostanze che ostacolano il processo mediante cui si formano le lipoproteine a bassa densità o colesterolo LDL (il cosiddetto colesterolo “cattivo”).

Tre albicocche contengono 3 grammi di fibra, pari al 12% del fabbisogno giornaliero, in cambio di un apporto calorico minimo: 51 calorie in totale.
Le albicocche utili per dimagrire e tenere sotto controllo l’iperglicemia,hanno inoltre un forte potere antiossidante, dovuto alla vitamina A, che contribuisce ad arginare gli effetti dei radicali liberi.

Dai noccioli delle albicocce si ricava un olio molto usato per la cosmesi naturale.
100 g di albicocche contengono 48 calorie.
Le Albicocche sono alleati di pelle, cuore, occhi.

Con tutti questi benefici e proprietà non ci resta che dare il via libera al consumo di albicocche anche attraverso forma di estratto…Vediamo quindi come si prepara…

PROCEDIMENTO
Laviamo le albicocche e priviamole del loro nocciolo.
A seconda della loro grandezza per realizzare un bicchiere di estratto avremmo bisogno di 4-5 albicocche.
Tagliamole dunque a metà e inseriamole all’interno del nostro estrattore,azioniamo e in pochi minuti ecco il nostro nettare di succo vivo con 0 polpa subito pronto da bere!
Buon appetito!

I miei commenti
Curiosità sulle albicocche
Un tempo le donne cinesi mangiavano albicocche per favorire la fertilità ricche di minerali indispensabili per la produzione degli ormoni sessuali. 

Alessandro Magno scoprì le albicocche in Armenia, ma furono gli Arabi a portarla nel bacino del Mediterraneo, sino a noi.

Quando si lasciano diventare troppo molli, le albicocche perdono le sostanze che hanno la massima capacità nutritiva nel momento in cui il frutto è maturo; è quindi indicato mangiarle quando sono ancora sode.
Le albicocche andrebbero tenute al fresco, e separate da altri alimenti, dato che possono facilmente assorbire gli odori, specie quelli di frutta.
Fonte:  http://www.cure-naturali.it/albicocche/1575

image

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA

Send this to a friend